CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER L’ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE

CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER L’ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE PER L’ANNO 2015

IL SINDACO RENDE NOTO

Che la concessione dei contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione di cui all’art.11,comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n.431, da effettuarsi sulla base di apposita graduatoria comunale, è subordinata alla sussistenza dei seguenti requisiti minimi riferiti al nucleo familiare  del richiedente:

1)     Reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore alla somma di due pensioni minime INPS, pari ad € 13.035,88 rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione non risulti inferiore al 14% - (cosiddetta Fascia  “A”);

2)     Reddito annuo complessivo del nucleo familiare non superiore a quello determinato per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblicata nell’ambito della Regione Siciliana pari ad € 15.031,49 rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione non risulti inferiore al 24% - (cosiddetta Fascia B);

3)     Per l’accertamento dei requisiti minimi di cui ai  punti 1) e 2)  il reddito da assumere a riferimento è quello risultante dalla Dichiarazione dei redditi anno 2015 (redditi prodotti nell’anno 2014), e l’ammontare del canone va rilevato dal contratto di locazione regolarmente registrato.

E’ fatta salva la possibilità dell’incremento del 25% del Contributo o dei limiti di reddito per i casi previsti dall’art.2, comma 4, del citato D.M. LL.PP. 7 giugno 1999.

Quindi per i casi rientranti nel su citato articolo il limite massimo della fascia A è di € 16.294,85, mentre quello di fascia B è di € 18.789,36. Per i redditi da lavoro dipendente o assimilato e da lavoro autonomo il reddito è diminuito per ogni figlio a carico di €.516,45.

Dopo la detrazione per i figli a carico, in caso di lavoro dipendente o assimilato detto reddito va ulteriormente abbattuto del 40%.

Dalla pubblicazione del presente bando, gli aventi diritto dovranno, entro il 30/06/2015, far pervenire al Comune  presso l’Ufficio Servizi Sociali le  loro richieste allegando i seguenti documenti:

a)     Fotocopia del contratto di locazione ad uso abitativo, regolarmente registrato (con esclusione degli alloggi di edilizia economica e popolare, di quelli avente categoria catastale  A/1, A/8  e A/9 e di quelli locati esclusivamente per finalità turistiche).

b)    Fotocopia della ricevuta dell’imposta annuale di registrazione relativa all’anno 2014;

c)     Fotocopia certificazioni necessarie a documentare eventuali situazioni di invalidità;   

d)    Fotocopia Dichiarazione Sostitutiva Unica resa ai sensi del D.Lgs .31/03/98, n.109 e  successive modifiche anno   2015 ( redditi prodotti nell’anno 2014);

e)     Autocertificazione stato di famiglia;

f)     Certificato storico di residenza ( cittadini extra-comunitari);

g)    Fotocopia Documento di Identità valido.

Il Comune effettuerà ai sensi delle leggi vigenti, idonei controlli, a mezzo delle competenti autorità, in merito alle dichiarazioni reddituali presentate.

Per ulteriori informazioni gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali, tel.n. 090/9596715.

SCARICA LA DOMANDA Download

Dalla Residenza Municipale, lì 04/06/2015                                  IL SINDACO   (Dott. Gianfranco Moschella)